sterlina_13130705611La commissione Forex Exchange Market della Bank of England ha riferito il raggiungimento di livelli record dei volumi giornalieri nel Regno Unito. Superati i 2.700 miliardi di dollari giornalieri, un volume cresciuto di 2.400 miliardi di dollari al mese e di 2000 miliardi all’anno.

I livelli record del Forex negli Stati Uniti e nel Regno Unito, con transazioni per dollaro e sterlina, hanno raggiunto livelli record nel mese di Ottobre 2014. A trainare il settore la forte divergenza tra le politiche monetarie, quella americana, quella europea e quella del Giappone. Una volatiltà arrivata alle stelle che ha coinvolto soprattutto le attività di Forex legate alla Sterlina. Proprio la moneta del Regno Unito è stata une delle valute trattate con un grande valore di gap nelle ultime sessioni, soprattutto quella asiatica.

A trainare la sterlina le previsioni sul possibile aumento dei tassi di interesse che porterebbero ad un aumento dei salari. Il mercato Forex negli Stati Uniti ha invece raggiunto un volume medio di 1100 miliardi di dollari, livello più alto da quando si registrazione le rivelazioni, ossia dal 2004. In Giappone, infine, 373 miliardi di dollari ad Ottobre 2014. La volatilità è aumentata notevolmente dopo l’annuncio della BCE di tagliare i tassi di interesse per supportare la crescita economica.

Articolo sponsorizzato da: aprire un conto forex