Potete scegliere tra una grande varietà di taglio capelli uomo. I criteri in base a quali scegliere sono pochi ma importantissimi. Ad esempio dovete valutare quella che è la vostra forma del viso, il vostro carattere e il look che solitamente adottate.

Tra i tagli sicuratemente più apprezzati dagli uomini per la loro praticità vi sono quello corto e rasato. Il primo, che può variare in lunghezza ma senza esporsi mai troppo, è perfetto perché consente per prima cosa di avere un taglio che dura nel tempo, ideale per gli sportivi o più in generale per coloro che non amano passare troppo dietro i propri capelli. Sono adatti soprattutto agli uomini non particolarmente alti perché slanciano la figura.

Il rasato va bene, comodo e davvero pratico in ogni occasione, tuttavia sta bene a chi ha dei lineamenti molto regolari. Negli altri casi dovrebbe essere evitato.

I capelli lunghi poi, molto più complicati da curare, sono sicuramente affascinanti e sotto certi punti di vista pratici perché non necessitano di essere continuamente tagliati per mantenersi a una lunghezza stabilita. Tuttavia anch’essi richiedono manutenzione perché vanno contro alle doppie punte. Per ovviare comunque ad alcuni problemi di praticità, l’uomo che sceglie i capelli lunghi può sempre tenerli raccolti in un pratico codino, anch’esso di moda e molto azzeccato!

Un altro taglio capelli uomo apprezzato e molto di moda è il sidecut, pratico perché non richiede una manutenzione periodica. Si tratta in poche parole di lasciar crescere i capelli da un lato e tenerli rasati dall’altro. Attenzione però, tale taglio non sta bene a tutti. Ad esempio chi ha lineamenti pronunciati o viso molto tondo dovrebbe evitarlo.

Sia per chi ha i capelli medio corti o lunghi, la divisa nel mezzo può andar bene. Ad esempio si adatta negli ambienti più formali, così come con i look casual ma sempre verso lo stile elegante.